★ Variations - coreografi polacchi ..

                                     

★ Variations

Variazioni di composizione per orchestra di Igor Fedorovič Stravinsky, scritti tra il 1963 e il 1964, e appartengono al periodo di serie lautore. Sono dedicato alla memoria dello scrittore Aldous Huxley, il suo amico, morto il 22 novembre del 1963, lo stesso giorno in cui il presidente John F. Kennedy.

                                     

1. Storia. (History)

Stravinsky ha iniziato a comporre le Variazioni di Santa Fe nel mese di luglio del 1963, e si è conclusa a Hollywood il 28 ottobre 1964. Lopera fu eseguita per la prima volta a Chicago il 17 aprile 1965, con la Chicago Symphony Orchestra diretta da Robert Craft. La prima esecuzione europea è stata a Varsavia, il maggio seguente, in occasione di un viaggio fatto dallautore in Polonia, dove è tornato dopo più di 40 anni. Nel mese di ottobre dello stesso anno Variazioni sono stati poi eseguiti a Berlino come parte del Festwochen.

                                     

2. Analisi. (Analysis)

Lopera si compone di dodici variazioni brevi raggruppati in tre parti, ciascuna eseguita da dodici strumenti elaborati dai solisti, il primo è fatto per dodici violini solo, il secondo viene eseguito da quattro violini, sei viole e due contabbassi, mentre il terzo ha commesso lundici boschi, e un corno. Secondo Stravinsky, il lavoro si riferisce alle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach, ma senza luso di un tema definito, ma variando e lalterazione di una serie.

La critica e il pubblico del tempo, come stordito di fronte a questa composizione, che per le difficoltà di comprensione che ha anche andando al di là che già identificato in un altro lavoro "difficile" di Stravinsky, i Movimenti per pianoforte e orchestra. Le Variazioni, nonostante la loro brevità, offrono unalta concentrazione di materiale sonoro che presenta forti contrasti e con uno stile a dir poco veemente. Un critico del polacco, dopo lesecuzione di Varsavia, ha detto che nessun lavoro di Suo aveva mai raggiunto un alto grado di tecnico avant-garde come questo, e che la cera non è mai stato un autore di età così avanzata aveva 82 anni, che aveva scritto una composizione è così moderna.

                                     

3. Orchestra

Due flauti, flauto contralto, due oboi, corno inglese, due clarinetti, clarinetto basso, due fagotti, quattro corni, tre trombe, tre tromboni, arpa, pianoforte, archi.

                                     

4. Realizzazioni coreografiche. (Achievements choreographic)

La musica delle Variazioni di George Balanchine creò due coreografie per il New York City Ballet, il primo è dal 1966 e aveva come suo principale interprete, Suzanne Farrell, e la seconda è una ripresa del precedente 1982. Il balletto non ha trama, ed è diviso in tre parti, la prima è fatta per dodici ballerini, il secondo per sei danzatori le ultime, fasi di un solo per ballerino principale.

Anche gli utenti hanno cercato:

variations, coreografi polacchi. variations,

Dizionario

Traduzione