★ Caproni Ca.310 - modelli jugoslavi ..

                                     

★ Caproni Ca.310

Il Caproni Ca.310 "Libeccio" era un bimotore da ricognizione ad ala bassa sviluppato per soddisfare italiana aeronautica Caproni nella seconda metà degli anni trenta.

Derivata dalla Ca.309 "Ghibli" ebbe il battesimo del fuoco nella Guerra civile spagnola e successivamente è stato utilizzato dalla Regia Aeronautica a partire dalla seconda metà degli anni trenta fino alla fine della seconda guerra mondiale.

                                     

1. La storia del progetto. (The history of the project)

Nei primi mesi del 1937, lingegner Cesare Pallavicino, che a quel tempo ricopriva lincarico di direttore dellufficio progetti del gruppo Caproni, potendo disporre di unità di unità di potenza maggiore, ha deciso di avviare, propria iniziativa, lo sviluppo di un nuovo modello derivato dalla Ca.309 "Ghibli", questi ultimi destinati a operare in AOI, il suo tempo di sviluppo del velivolo per trasporto civile Ca.308 "Borea". Il predecessore mantenuto dal generale, una doppia motorizzazione, monoplano ad ala bassa, e la tecnica di costruzione, mista, che combina la cella realizzata con struttura in acciaio e tubi di metallo ricoperti di tela, dipinte su legno con una corazza di metallo, bilongherone e rivestita con pannelli di legno compensato e verniciato. Diversi, come già segnalato, il motore, ora basato su un paio di radiali Piaggio P. VII C. 35 fornitura di 450 hp ciascuno, e il carrello datterraggio, ora avvolto in due gondole motore per le ali. Il modello, identificato come Ca 310 "Libeccio", è stata dedicata al mercato, sia militare che civile, nel ruolo di aereo da addestramento per gli equipaggi destinati bomber multi-motore e bombardieri leggeri nel primo caso e aereo di linea per rotte di corto raggio nel secondo.

Il prototipo è stato utilizzato in volo per la prima volta il 20 febbraio 1937 dallaeroporto di comiso, in sicilia, ai comandi del pilota collaudatore Ettore Wengl con buoni risultati: eccellenti prestazioni di volo che ha permesso capacità quasi acrobatico, si è opposto lunica sfida caratteristica dellaereo in fase di decollo, questo è a causa della scelta della tecnica da adottare motori che correvano nella stessa direzione e timoni che sono stati un punto di vista aerodinamico in ombra, che ha dato il velivolo una tendenza allimbardata che hai avuto un sacco di attenzione.

                                     

2. Tecnico. (Technical)

Ca.310 ricordato dai modelli generali da cui è derivata, un bimotore pluriposto ad ala bassa realizzato in tecnica mista.

La fusoliera è realizzata in tecnica mista, sul davanti con struttura in profilati di acciaio saldati insieme e coperto con lamiera in lega leggera, in posizione centrale e posteriormente con struttura in tubo di acciaio al cromo-molibdeno saldato rivestito di tela dipinta. È integrato anche un vano progettato per trasportare bombe o, in alternativa, due serbatoi di carburante e opzionale 150 L ciascuno. Posteriore chiuso in un impennaggio monoderiva con piani orizzontali a sbalzo in legno.

La configurazione alare monoplana, dallala montata in basso sulla fusoliera con struttura bilongherone legno rinforzato con rinforzo in metallo e rivestito con pannelli di legno compensato e verniciato, dotato di alettoni e flaps ventrale. La struttura integrata di due gondole che ospitava la coppia di motori le gambe del carrello e due serbatoi di carburante di 470 L, ogni posto tra le gondole e la fusoliera.

Il carrello datterraggio era una bicicletta ruota anteriore, per il posteriore, con le gambe a forza anteriore ammortizzato e parzialmente retrattili in gondole a girare con il movimento verso la coda, una soluzione che ha permesso di limitare i danni durante latterraggio in caso di fallimento del meccanismo di estrazione. Il ruotino posteriore, posizionato sotto la coda, era regolabile e non retrattile.

La propulsione era affidata ad una coppia di motori Piaggio P. VII C. 35, radiale 7-cilindro, raffreddato ad aria con il compressore calibrato per la quota di ristabilimento di 3 500 m ed è in grado di erogare, in quella dimensione, una potenza di 470 HP 345 kW ciascuno, posti in gondole alari in un trattore di configurazione e abbinato a quattro eliche, due metallica a passo variabile in volo. Lunica eccezione a questo è stato un Ca.310bis destinato al Regno di Jugoslavia, dotato di due Gnome-Rhône 9K Mistral le eliche a tre pale in metallo, riconoscibile per la carenatura fossetta.

Larmamento consisteva di tre mitragliatrici Breda-SAFAT calibro 7 mm con caricatori da 500 colpi, due montato in fusoliera e nelle radici delle ali, e sparare fuori dei dischi delle eliche e un terzo integrata in una torretta dorsale. Cera un vano in fusoliera che poteva trasportare un carico alare fino a 400 kg di bombe cadere.

                                     

3. Di impiego operativo. (In operational use)

Militare. (Military)

Nel 1937, il Caproni deciso di offrire sul mercato, aviazione, militare, ottenendo un successo commerciale, la firma dei contratti per 36 esemplari con il Regno dungheria, 24 nel Regno di Jugoslavia, 14 con il Perù e 4 con la Norvegia.

Durante la seconda guerra mondiale ha lavorato sui cieli libici, nel 1940-1941. Il 10 Giugno Del 1940, Ca.310bis sono stati forniti da 16 Gruppo XVI Gruppo Sorman del 50 ° Stormo tempesta dellAeronautica della Libia - Ovest.

Alcuni dei campioni servito con lAeronautica Militare anche dopo la fine della guerra. LUltimo Di Ca.310 è stato terminato nel 1948.

Civile. (Civil)

Ca.310 brevemente utilizzato come civile di trasporto compagnia aerea norvegese Det Norske Luftfartselskap Fred. Olsen & Bergenske A / S DNL. Laeromobile immatricolato LN-DAK e battezzato "Brevduen", ha lavorato per tre mesi come un aeromobile post sulla rotta nella notte Oslo – Goteborg – Copenaghen.



                                     

4.1. Utenti. Militare. (Military)

Croazia
  • Kroatische Luftwaffen Legione.
operò con 7 esemplari catturati ex jugoslavi. Italia
  • La Regia Aeronautica. (The Regia Aeronautica)
  • Aviazione Vi. (Aviation Vi)
Italia Regno del Sud
  • Aeronautica Cobelligerante Italiana. (Air Force Cobelligerante Italian)
Italia
  • Lair force periodo post-bellico.
Jugoslavia
  • Jugoslovensko kraljevsko ratno vazduhoplovstvo i pomorska avijacija.
acquistò 12 esemplari nel 1938. Jugoslavia
  • Jugoslovensko ratno vazduhoplovstvo i (turboelica.
operò con gli esemplari sopravvissuti dopo il termine della seconda guerra mondiale. Norvegia
  • LHærens Flyvevesen.
operò con 4 esemplari di Ca.310. Perù
  • Cuerpo de Aviación del Perù.
ordinò un piccolo lotto nel 1938. Ungheria
  • Magyar Királyi Honvéd Légierő.
ordinò 36 esemplari nel 1938, ma restituì i 33 superstiti nel 1940 dopo essersi dichiarata insoddisfatta per le prestazioni.
                                     

4.2. Utenti. Civile. (Civil)

Norvegia
  • Det Norske Luftfartselskap, Fred. Olsen & Bergenske DNL.
operò con un esemplare marche LN-DAK e battezzato "Brevduen".

Anche gli utenti hanno cercato:

caproni ca.310, modelli jugoslavi. caproni ca.310,

Dizionario

Traduzione
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →