★ Lorenzo Dalmazzo - personalità jugoslave della seconda guerra mondiale ..

                                     

★ Lorenzo Dalmazzo

Lorenzo Dalmazzo è stato un generale italiano. Combattente pluridecorato durante la guerra italo-turca e la prima guerra mondiale, prese parte come comandante della divisione che dEtiopia. Durante la seconda guerra mondiale fu comandante del xxi Corpo darmata in nord Africa, e poi durante linvasione della Jugoslavia. Tra il 1942 e il 1943 fu Comandante in capo delle F. F. A. dellAlbania, e poi comandante del 9 ° Armata, con Sede a Tirana. Catturato dai tedeschi dopo lannuncio dellarmistizio, l 8 settembre, fu deportato in Germania. Per lattività del Ministro della Difesa della Repubblica Sociale italiana di Mussolini, considerata il suo nome, ma poi ha dato il Maresciallo ditalia Rodolfo Graziani.

                                     

1. Biografia. (Biography)

Era nato a Torino il 23 gennaio 1886, il figlio di Giuseppe e di Alias Galoppa. Ha servito nellEsercito Reale partecipò con il grado di tenente nella Guerra italo-turca, dove fu decorato con la Medaglia di bronzo al valor militare per il coraggio dimostrato in Regdaline il 15 agosto 1912. Successivamente è stato coinvolto in operazioni di polizia coloniale, e dopo lentrata in guerra dellitalia, nel giugno del 1915, ha servito come capitano di fanteria assegnato allo Stato maggiore della colonna "Cassinis" durante la grande rivolta araba, e si distingue in Homs, el-Cussabàt e Slinten, essere decorato con una Medaglia dargento al valor militare. Di ritorno al suo paese ha preso parte alle operazioni sul fronte del Carso, nella zona di Gorizia, e negli ultimi mesi di guerra, come tenente colonnello del personale assegnato al comando della 48a Divisione distribuiti nella zona di Monte Pertica e alto Piave. Alla fine della guerra fu decorato con unaltra Medaglia dargento e una di bronzo al valor militare.

Tra il 1920 e il 1923 fu istruttore di tattiche presso la Scuola di guerra dellesercito, e tra il 4 aprile 1925 e il 10 dicembre 1926, ha servito nella colonia della somalia italiana, assegnato come comandante del Regio Corpo di Truppe Coloniali. Il 16 aprile 1934, fu promosso a generale di brigata, e assunse il comando della Brigata di fanteria "Piave".

Nellestate del 1935, assume il comando della 2 ° Brigata eritrea, tenendo anche dopo linizio della guerra dEtiopia fino al 24 gennaio 1936, quando sostituì il generale Achille Vaccarisi a capo di 2 ^ Divisione in eritrea. Tornato in Italia, divenne in seguito il comandante del 32 ° Divisione motorizzata "Trento", la 2 ^ Divisione Swift "Emanuele Filiberto Testa di Ferro" e della 12 ^ Divisione di fanteria "Timavo". Tra il settembre e il dicembre del 1939, fu comandante del corpo darmata di Udine, supponendo che il stesso mese del xxi Corpo darmata operativo in nord Africa. Il 31 maggio 1940 fu promosso al grado di Generale di corpo darmata.

Dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale, il XXI Corpo darmata incorniciato in 10a Armata partecipato allOperazione Bussola, ma il 28 agosto, è stato sostituito a causa delle differenze con il Maresciallo ditalia, Graziani, via generale Carlo Spatocco. Comandò poi il Corpo darmata durante linvasione di Jugoslavia, dove egli è stato determinante nella negoziazione dellaccordo di collaborazione con i cetnici. Dal 1 ° ottobre 1942 e il 9 settembre 1943, si propone il compito di Comandante in capo delle F. F. A. dellAlbania 9 dellesercito, con Sede a Tirana.

Nel settembre del 1943 Dalmazzo è stato in Albania come un comandante del 9 ° Armata e, quqli principali collaboratori, era il generale di divisione Carlo Tucci, il capo di stato maggiore, il generale di divisione Giuseppe Piacentini, comandante del genio darmata, e il generale di brigata Alberto de Agazio, comandante dellartiglieria darmata. Qui ha ottenuto il sostegno di Ali Kelcyra, lorganizzazione nazionalista Balli Kombetar, per combattere la resistenza comunista. Fu fatto prigioniero di guerra dai tedeschi nel settembre del 1943, dopo la firma dellarmistizio, l 8 settembre. Tra il 25 settembre e il 2 febbraio 1944 è un prigioniero di guerra in Germania, il Luogo, la data le circostanze esatte della sua morte rimangono sconosciute.

Il 10 febbraio 1946 il Tribunale militare di Roma ha assolto il generale Lorenzo Dalmazzo, accusato di abbandono e di aiuti militari ai tedeschi, alla data dellarmistizio, perché i fatti menzionati non costituiscono reato.

Anche gli utenti hanno cercato:

lorenzo dalmazzo,

Dizionario

Traduzione
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →