★ Villini Servadio - banchieri polacchi ..

                                     

★ Villini Servadio

Ledificio è situato in unarea ancora inedificata negli anni di Firenze Capitale 1865-1871 mentre allinterno lultima cerchia di mura, fu tra i primi ad essere colpiti dallespansione della pianificazione urbana del periodo, con vista su piazza dAzeglio, originariamente concepito sul modello di un quadrato di giardino inglese recintato da cancellata e riservata ai proprietari degli edifici vicini.

In particolare, loggetto è nato dallaccorpamento di due appartamentini, commissionato dal banchiere Giacomo Servadio e realizzato su progetto dellarchitetto Enrico Kleffler tra il 1866 e il 1867. Su tali strutture, siamo tornati a intervenire nel 1932, quando le due case si sono uniti internamente e estesa per la nuova residenza dei Ricci Crisolini, nobili di origine di arezzo. "E stato costruito un altro edificio che occupa lintero lato del giardino è stato di andare a stabilirsi a palazzo Mazzoni Delle Stelle, lasciando una grande sala per il passaggio strada" Ulisse Tramonti.

In questa stessa data indietro di diversi interventi allinterno a causa di Tito Chini cugino di Galileo, e al tempo direttore artistico della fabbrica di Borgo San Lorenzo, in particolare, finalizzato alla realizzazione della decorazione delle vetrate dai disegni che sono già stati elaborati dallartista negli anni venti del villa Le Maschere a firenze e il soffitto della sala da pranzo, con i segni dello zodiaco messo in mattonelle rettangolari di oro.

Allesterno delledificio, di stile neoquattrocentesco, ha ora sviluppato in larghezza, disposta su tre piani per otto assi, con lati degli ingressi al giardino e alle rimesse nn. 2 e 5, e due ingressi allabitazione, nn. 3 e 4. Questultimo, nonostante lasimmetria in modo che esso genera, viene identificato come il nuovo ingresso principale, segnata ancora una volta dal balcone che la protegge, anche questo realizzato nel 1932.

Ledificio è inoltre degno di nota, come la residenza, nel 1913, dello scrittore polacco Stefan Żeromski 1864-1925, come ad annotare la targa sulla parte anteriore, nel 1964, in occasione del centenario della sua nascita.

Unaltra lapide quadrilingue richiama il legame tra gli edifici della piazza, e gli anni che videro Firenze capitale ditalia. È stato inserito nella mail nel 2007 dalla direzione dellhotel ora ospitato.

Anche gli utenti hanno cercato:

villini servadio, banchieri polacchi. villini servadio,

Dizionario

Traduzione