★ 13ª Divisione fanteria Re - italo-sloveni ..

                                     

★ 13ª Divisione fanteria "Re"

Le origini della divisione risalgono alla Brigata "Savoia" servizio militare in Sardegna, composta da 25 ottobre 1831 il 1 ° e il 2 ° Reggimento di fanteria, si sciolse il 15 ottobre del 1871, insieme a tutte le brigate permanenti. È ricostituito nel 1926, il TREDICESIMO di una Brigata di fanteria, sulla base del ternario: terzo reggimento è il 55 ° Reggimento fanteria "Marche", sostituito nel 1928, il 55 ° Reggimento fanteria "Marche", della stessa disciolta Brigata "Marchi". La brigata, con il 15 ° Reggimento di artiglieria da campagna, entra nellorganico della Divisione Militare Territoriale di Udine 13, trasformato nel 1934 nellunità operativa con il nome di Divisione di Fanteria di Montenero 13. Nellambito della riorganizzazione del 1939, la brigata, per labbigliamento ecc ridenominata Brigata di Fanteria di Montenero XIII, è soppressa, e mettendo il 1 ° Reggimento di fanteria "Re" e il 2 ° Reggimento di fanteria "Re", con il 34 ° Reggimento di artiglieria, che riporta direttamente al Comando del 13 ° Divisione di fanteria "Re". Nel 1940, prima dellentrata in guerra del Regno ditalia, sostituisce il 34 con il 23 ° Reggimento di artiglieria "Timavo". Dopo il 10 giugno, si fermò sulla linea di Circhina-Idria-Montenero dIdria-Santa Lucia dIsonzo, dove rimane fino al 28 marzo 1941. Nello stesso mese riceve lorganico 75ª Legione CC.NN. "Italo Balbo".

Il 6 aprile, con inizio durante la loro invasione della Jugoslavia, le unità attraversato il confine a Raune, che occupa il 10 ° secolo, il paese di appartenenza e che Govecco e l11 Žiri. Allinseguimento del nemico in rotta con la Slovenia, a Lubiana e Dranska e dopo la fine delle ostilità, si colloca come una forza di occupazione. In maggio, è stato trasferito alla Croazia per loperazione di pettinatura. Entro il mese di novembre, i reparti della divisione affrontare una lotta aspra contro lunità della resistenza jugoslava di più e più forte e ben organizzata. Gli attacchi continuano, nel 1942, per le vie di comunicazione e ai presidi tenuti dai dipartimenti in Croazia e Slovenia. Nel mese di ottobre, la grande unità attacca e distrugge le posizioni partigiane sul Carso sloveno, e quindi a Gracac e Medak, sulla linea ferroviaria Ogulin-Spalato. Le operazioni contro i partigiani hanno continuato nel 1943, in Dalmazia e in Erzegovina, dove la divisione prende parte alla battaglia della Neretva, fino al 28 agosto, quando comincia a tornare a casa. Con lannuncio dellarmistizio, l 8 settembre, il Comando della Divisione è sciolto, ma alcuni dei dipartimenti di partecipare alla difesa di Roma fino al 10, si accamparono sulla via Aurelia, nei pressi di roma, lazio, sulla costa tirrenica a nord.

                                     

1. Ordine di battaglia: 1940. (Order of battle: 1940)

  • 2 ° Reggimento fanteria "Re".
  • 75ª Società CC.NN. gunners.
  • LXXVI Battaglione CC.NN. "Ferrara".
  • LXXV Battaglione CC.NN. "Ferrara".
  • 75ª Legione CC.NN. "Italo Balbo" dal 1941.
  • 1 ° Reggimento fanteria "Re".
  • 23 ° Reggimento di artiglieria "Timavo".
  • Il Gruppo. (The Group)
  • Gruppo III. (Group III)
  • Gruppo II. (Group II)
  • 38 ° Compagnia genio.
  • 555ª Autosezione pesante. (555ª Autosezione heavy)
  • 28 Sezione fotoelettricisti. (28 Section fotoelettricisti)
  • 20 Sezione salute. (20 health Section)
  • Il 13 Società mista telegrafisti / radio.
  • Il XIII Battaglione mortai da 81.
  • 28 Sezione sussistenza. (28 Section subsistence)
  • Il 13 Società-serbatoio 47 / 32.
                                     

2. Ordine di battaglia: 1942 / 43. (Order of battle: 1942 / 43)

  • Il comando della fanteria divisionale Gen. B. Antonio Cesaretti dal 1 ° marzo 1942, Gen. di B. Giovanni De Bonis dal 22 dicembre 1942.
  • LXXV Battaglione CC.NN. "Ferrara".
  • 2 ° Reggimento fanteria "Re".
  • 75ª Legione CC.NN. "Italo Balbo".
  • 75ª Società CC.NN. gunners.
  • 1 ° Reggimento fanteria "Re".
  • LXXVI Battaglione CC.NN. "Ferrara".
  • 2 ° Batteria / 34 ° Reggimento artiglieria.
  • Gruppo III. (Group III)
  • 23 ° Reggimento di artiglieria.
  • XII Battaglione semoventi / 12 ^ Divisione di fanteria "Sassari".
  • Il Gruppo. (The Group)
  • Gruppo II. (Group II)
  • Il 13 Società di genio.
  • Il 13 Società-serbatoio 47 / 32.
  • Il XIII Battaglione mortai da 81.
                                     

3. Comandanti: 1939-1943. (Commanders: 1939-1943)

  • Gen. B. Benedetto Fiorenzoli 22 maggio 1938 - 1939.
  • Gen. D. Luigi Negri.
  • Gen. B. Giulio della Rovere fino al 21 maggio 1938.
  • La 13 ° Divisione di fanteria "Monte Nero" 1934-1939.
  • Gen. B. Ottorino Battista Dabbeni 15 Novembre 1941 - 28 Febbraio 1942.
  • Gen. D. Benedetto Fiorenzoli 1939 - 10 Ottobre 1941.
  • La 13 ° Divisione di fanteria "Re" 1939-1940.
  • Il colonnello Francesco Soddu Millo interim.
  • Gen. B. Raffaele Pelligra 1 marzo 1942 - 11 luglio 1943.
  • Gen. B. Ottaviano Traniello 15 Luglio - 10 Settembre 1943.
                                     

4. C. R. O. W. C. A. S. S

I nomi di tre appartenenti alla Divisione Re appare nellelenco CROWCASS, Registro Centrale dei Criminali di Guerra e di Sicurezza Sospetti 1947, compilato dagli Alleati anglo-americani, di persone ricercate dalla Jugoslavia per crimini di guerra.

Anche gli utenti hanno cercato:

13ª divisione fanteria "re", italo-sloveni. 13ª divisione fanteria "re",

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →