ⓘ Autovettura. L autovettura è un veicolo che si muove solitamente su quattro ruote, azionato da un motore proprio normalmente a combustione interna, e progettato ..

BMW

La BMW è unazienda tedesca produttrice di autoveicoli e motoveicoli, con sede a Monaco di Baviera. Fondata ufficialmente nel 1917 inizialmente per produrre motori daereo, ha esteso progressivamente...

Audi

La Audi è una casa automobilistica tedesca, fondata nel 1909 come August Horch Automobilwerke GmbH e che dal 1910 adottò la nuova denominazione Audi. Appartiene al Gruppo Volkswagen dal 1964.

Kia Motors

La Kia Motors Company è una casa automobilistica della Corea del Sud, prima azienda di questo tipo a incominciare la produzione.

Chevrolet

Lazienda viene fondata nel Michigan nel 1911 da Louis Chevrolet, pilota svizzero, e da William C. Durant, fondatore della General Motors dalla quale era stato estromesso a causa dei debiti. Chevrol...

Nissan Motor

La Nissan Motor Co. Ltd., spesso abbreviata in Nissan, è una casa automobilistica multinazionale giapponese con sede a Nishi-ku, Yokohama. Lazienda vende le sue auto con i marchi Nissan, Infiniti e...

Lexus

Lexus, acronimo di Luxury EXportation United States, è il marchio di lusso di Toyota messo sul mercato nel 1989 in risposta alla nascita dei marchi Acura e Infiniti, creati rispettivamente da Honda...

                                     

ⓘ Autovettura

English version: Car

L autovettura è un veicolo che si muove solitamente su quattro ruote, azionato da un motore proprio normalmente a combustione interna, e progettato principalmente per il trasporto su strada di un numero limitato di persone. Lo spazio provvisto di sedili che alloggia conducente e passeggeri è detto abitacolo; eventuali bagagli trovano posto in un bagagliaio di dimensioni contenute.

                                     

1. Storia

Già nel XIII secolo Ruggero Bacone, secondo alcune interpretazioni, profetizzava lavvento di carri che senza cavalli potessero muoversi con slancio straordinario Currus etiam possunt fieri ut sine animali moveantur cum impetu inaestimabili. Lo stesso Leonardo da Vinci disegnò il prototipo di unautomobile che, tuttavia, non venne mai costruito. Dopo i progetti rinascimentali e il prototipo settecentesco di Cugnot basato sul vapore, lautomobile come mezzo di trasporto valido e alternativo alla trazione animale si affermò nellOttocento. Per la sua propulsione furono utilizzati numerosi e diversi motori con vari sistemi di alimentazione finché, dopo la prima guerra mondiale, il motore a combustione interna e la benzina si imposero dovunque su tutti gli altri. Anche esteticamente lautomobile si sviluppò dai primi carri e carrozze direttamente derivati dai veicoli trainati dai cavalli verso forme sempre più autonome, tendenti da un lato a sfruttare le caratteristiche aerodinamiche del mezzo e dallaltro a fornire sempre maggior comfort ai passeggeri. Nel corso del Novecento, i continui miglioramenti tecnici della componente motoristica le altre innovazioni gli pneumatici in particolare non hanno comunque impedito lelaborazione di progetti innovativi per i motori e i sistemi dalimentazione delle automobili.

                                     

2. Descrizione

Normalmente le autovetture sono caratterizzate da tre volumi, detti anche vani: labitacolo per il conducente e i passeggeri, la zona destinata ai bagagli abbastanza contenuta e il vano del motore. Ciascuna di queste parti può essere o non essere messa in evidenza dal profilo della carrozzeria.

Il numero dei posti può variare da un minimo di due a un massimo di nove, compreso quello del conducente. In alcuni casi i sedili sono permanentemente ancorati alla carrozzeria, in altri casi sono rimovibili. La movibilità dei sedili permette di armonizzare più efficacemente il trasporto di persone con loccasionale necessità di trasportare merci.

La morfologia delle autovetture è abbastanza variabile.

                                     

3. Principali tipi di autovetture

Le immagini che seguono illustrano le forme più diffuse delle autovetture, sulla base delle indicazioni delle Norme ISO 3833:1977, a cui le stesse direttive comunitarie fanno tuttora riferimento.

La carrozzeria è un aspetto fondamentale dellautovettura ne permette una più facile identificazione. Le case costruttrici, tuttavia, sono costantemente impegnate a creare nuove forme e funzionalità per i propri autoveicoli, tanto che non sempre è facile ricondurli alle tipologie definite dalle norme.

Sotto ogni immagine è stato riportato il codice di carrozzeria corrispondente. Si tratta della sigla con cui, nellambito dellUnione europea, vengono identificate le carrozzerie delle autovetture. Nelle carte di circolazione italiane quelle in formato A4, tale codice è annotato nel campo J.2 del secondo quadrante.

                                     

3.1. Principali tipi di autovetture Berlina

In questa autovettura labitacolo e il bagagliaio non sono comunicanti fra loro: ciascuno di essi ha accessi indipendenti. Di solito, lautoveicolo presenta due o più finestrini su ogni fiancata e quattro portiere. I posti totali sono normalmente 4 o 5, distribuiti su due file.

Questo tipo di carrozzeria è detto anche a "tre volumi".

                                     

3.2. Principali tipi di autovetture Due volumi

A differenza della precedente, in questa autovettura le portiere possono anche essere due e il vano per i bagagli non è completamente separato dallabitacolo, ma risulta più facile laccesso dal portellone posteriore. Viene utilizzata questa configurazione soprattutto nel campo delle vetture medio piccole, è quindi utilizzata nella maggior parte delle utilitarie, per poter fornire una maggiore elasticità di carico e poter ospitare, a seconda delle necessità, un maggior numero di passeggeri oppure ridurne il numero a favore di una maggiore volumetria del piano di carico.

Rientrano in questa categoria anche gran parte dei fuoristrada e dei SUV.

                                     

3.3. Principali tipi di autovetture Monovolume

Quasi sempre dotata di quattro portiere, la sua forma è fortemente influenzata dal vano bagagli come nella due volumi; rispetto a questultima si differenzia per laltezza molto più pronunciata e paragonabile a quella delle SUV. Le altre misure di ingombro differiscono poco da quelle delle normali berline e coupé.



                                     

3.4. Principali tipi di autovetture Familiare o giardinetta o "station wagon"

Quasi sempre derivata da una berlina, la familiare ha, di solito, un profilo abbastanza allungato, dovuto al fatto che il vano per i bagagli è più ampio di quello che caratterizza la due volumi. Le portiere laterali sono 4 e su ciascuna fiancata possono essere presenti più di 2 finestrini. Nella parte posteriore si trova un portellone.

I posti totali a sedere, in genere, sono 5, ma possono anche arrivare a 7.

                                     

3.5. Principali tipi di autovetture Coupé

Caratterizzata da una linea sportiva, slanciata e filante, questa autovettura è spesso concepita per due persone, ma sono sempre più frequenti i modelli con posti a sedere anche posteriori, per quanto solitamente definibili "di fortuna".

                                     

3.6. Principali tipi di autovetture Decappottabile

La caratteristica rilevante delle decappottabili è il tetto in tela o in materiale rigido hard-top che, alloccorrenza, può essere ripiegato nella parte posteriore per scoprire labitacolo. Inoltre da qualche anno si utilizza anche come materiale il cristallo, in modo da dare anche con il tetto chiuso la sensazione di essere "open-air".

                                     

3.7. Principali tipi di autovetture Spyder Roadster

La spyder o spider è unautomobile con carrozzeria decappottabile a due posti e di impronta sportiva.

Una via di mezzo tra la spyder e una coupé è la carrozzeria targa, mentre le carrozzerie in stile barchetta sono delle spyder completamente prive di capote

                                     

3.8. Principali tipi di autovetture Veicolo multiuso o monovolume grande

Le direttive comunitarie lo definiscono come veicolo "destinato al trasporto di passeggeri e dei loro bagagli o merci in un unico vano". Ha un profilo spesso continuo, non spezzato, che delimita senza distinzione i tre vani principali dellautovettura abitacolo, bagagliaio e vano del motore. Talvolta, invece, è più simile a quello delle familiari.

Autovetture di questo tipo sono, per esempio, Renault Espace, Lancia Phedra, Ford Galaxy e Fiat Ulysse.

I sedili sono rimovibili e possono perciò essere smontati e reinstallati grazie a pratici sistemi di ancoraggio. Il numero dei posti, di solito, va da un minimo di 5 a un massimo di 9.

                                     
  • L automobile anfibia è un tipo di autovettura che è in grado di poter navigare su acqua e poter attraversare fiumi o laghi o tratti di mare purché con
  • un termine generico con il quale si identifica un particolare tipo di autovettura la cui carrozzeria racchiude caratteristiche mutuate da due o più tipi
  • Wikimedia Commons Wikinotizie contiene notizie di attualità su autovettura autonoma Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su autovettura autonoma
  • potente 6.3 litri sovralimentato da compressore volumetrico. Questa autovettura era di cilindrata inferiore ma raggiungeva ugualmente prestazioni di
  • One - off Autovettura realizzata in esclusiva su commissione del cliente, ad esempio come la Ferrari P4 5. Pre - serie Prototipo di autovettura definitivo
  • La Mercedes 8 11 PS vedi foto è una autovettura prodotta dal 1902 al 1903 dalla Casa automobilistica tedesca Daimler Motoren Gesellschaft per il suo
  • iniziale su quelli dotati di motore a combustione interna. La prima autovettura a vapore moderna prodotta per fini commerciali, e quindi in grado di
  • La Terraplane è un autovettura prodotta dalla Hudson dal 1932 al 1938. Prima del 1934 il modello era noto come Essex - Terraplane, mentre dopo tale anno
  • Banco di Napoli. Nel 1982 cambiò nome in INCA Investimenti. La prima autovettura prodotta fu l Alfa Romeo Alfasud, modello medio - piccolo che segnò l ingresso


Dizionario

Traduzione