★ Bigliana - presbiteri sloveni ..

                                     

★ Bigliana

Bigliana è un paese della Slovenia, frazione del comune di Còllio.

Il resort si trova a 1.3 chilometri a est della capitale e 5.3 km dal confine italiano, nella parte centrale del Còllio sloveno ed è anche costituita da agglomerati di Na Opoki, Na Župi e Robida. Nel centro del paese, su una piccola collina, si trova la chiesa dedicata a S. Michele. Le pareti sono state dipinte da Clemente Di Neri, intorno al 1900, e sono in parte nascosti dal tempo scanalate in stile gotico del presbiterio è datato 1534. Sui capitelli ci sono diverse statue. La più importante è la Risurrezione di Cristo dalla prima metà del XVI secolo.

                                     

1. Storia. (History)

Dopo la caduta dellimpero romano in occidente, e il diritto del Regno ostrogoto, i Longobardi si stabilirono nel suo territorio, e quindi intorno al vi secolo da popolazioni slave. Fu così che tutte le colline divenne parte del Ducato del Friuli. La caduta del Regno longobardo subentrarono poi i Franchi, nell887 Arnolfo, Re dei Franchi orientali, ha istituito il marchio di Carniola, tra 952 e 957, il Patriarcato di Aquileia, insieme con lIstria, la Carinzia e la Carniola passò sotto lautorità del Duca di Baviera e successivamente, nel 976 Ducato di Carinzia è appena formata dallimperatore ottone II.

Tutto il Collio è rimasto nelle mani della patriarcale di età, fino al 1300, quando la sua parte orientale, fu annessa dalla Contea di Gorizia, mentre la parte più occidentale Nèbola e San Lorenzo di Nèbola Šlovrenc rimasto ai Patriarchi e passa il suo tempo, dopo il 1420, sotto lautorità della Repubblica di Venezia.

Nel 1500, gli Asburgo simpossessano della Contea di Gorizia, che Bigliana era una parte, e quindi dei territori fortemente ambita da repubblica veneta, che mirava ad espandersi ad est dellIsonzo, pacchi territoriale tra i due poteri, istituita con il Trattato di Noyon (1516) e governato da quella di Worms nel 1521, ha dato origine ad una linea di confine, tortuosa e incerta, con enclavi arciducali nel territorio veneziano, e viceversa, anche la pace è stato firmato a Madrid, dopo la sanguinosa Guerra di Gradisca è stato ristabilito, con meticolosa precisione, il confine esistente.

Con la Convenzione di Fontainebleau del 1807, in passato, per un breve periodo fino al 1814, insieme con tutti i territori sulla riva destra del fiume Isonzo, nel Regno dItalia napoleonico, sotto il Dipartimento di Passariano.

Con il Congresso di Vienna nel 1815 tornò a mano austriaca nel Regno dIlliria, poi fu sotto il profilo amministrativo del Litorale austriaco nel 1849 come una città indipendente, e composto da insediamenti naselja di Barbana nel Còllio Barban, Castel Dobra di Dobrovo, Cosarna Spirito Santo Kozarno, Dornovico Drnovk, Fleana Fojana, Salimbergo Zali Breg, San Lorenzo di Brizza Brdice pri Neblem e San Lorenzo di Nèbola Šlovrenc.

Dopo la prima guerra mondiale, con lo stesso frazioni del periodo asburgico, era comune in Provincia del Friuli, e poi, nel 1927, alla neocostituita Provincia di Gorizia e diventare, nel 1928, la frazione del comune di Castel Dobra.

È stato sottoposto lArea doperazioni sulla Costa adriatica OZAK, tra il settembre 1943 e il 1945 tra il 1945 e il 1947, situato a ovest della Linea Morgan, faceva parte della Zona A della Venezia Giulia sotto il controllo Britannico-Americano del Governo Militare Alleato AMG, poi sono andato in Jugoslavia e poi in Slovenia.

Anche gli utenti hanno cercato:

bigliana, presbiteri sloveni. bigliana,

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →