★ La strada - coreografi polacchi ..

                                     

★ La strada

La strada è un film del 1954 diretto da Federico Fellini.

È lopera che ha dato notorietà internazionale al regista, nel 1957 ha vinto loscar per il miglior film in lingua straniera alla 29 ° edizione, che è stato istituito per questa categoria di premio. Il film è stato selezionato come uno dei 100 film italiani da salvare.

                                     

1. Trama. (Plot)

Gelsomina è una ragazza fragile e, presumibilmente, con una lieve disabilità mentale che vivono in condizioni di estrema povertà con la madre vedova e i suoi fratelli minori. Un giorno in paese arriva involontariamente lo, ruvido, acrobat, che per guadagnarsi da vivere, ti porta in giro il suo improbabile performance attraverso le lande più povere della nazione, in italia ancora contadina e ingenuo, luomo aveva già preso con lui Rosa, suor Gelsomina, che, tuttavia, era morto improvvisamente, a richiesta delluomo con la madre vende la seconda figlia di guadagnare una somma minima di denaro. Gelsomina involontariamente lo segue, che le insegna a suonare la tromba e non partecipare come un araldo per i suoi spettacoli. La giovialità e lingenuità di Gelsomina non servono a mitigare il terribile personaggio di involontariamente lo, in cui il barbaro istinto di sopravvivenza guida di ogni azione: spesso luomo la lascia sola per andare a sperperare in vino le donne, e i pochi soldi guadagnati, e altrettanto spesso, lei riesce a fuggire, finendo, però, per sempre da lui.

Gelsomina è trascinato in questa avventura, venendo in contatto con la realtà è scarsa, e il grottesco, il suo percorso attraversa presto quello di un giovane acrobat, è definito da tutti il "Pazzo", dal carattere più chiara di quella di involontariamente lo. A un certo punto, i tre finiscono per lavorare insieme nello stesso circo, dove il Pazzo inizia a prendere bonariamente in giro involontariamente lo: questo dà il via ad una rissa, in cui involontariamente lo è messo in prigione. Gelsomina avrebbe lopportunità di lasciare il suo maestro e unirsi al circo, ma è lacerato dal dubbio, di non contare nulla, senza di lui, e lo Stolto insegna, quindi, che tutte le cose di questo mondo hanno la loro importanza e, pertanto, convinto a tornare da involontariamente lo per cercare di ammorbidire il suo carattere burbero e insolente.

Involontariamente lo è uscito, e i due si allontanano di nuovo per il loro viaggio, la ricerca di se stessa in un convento dove le suore realizzare labuso che luomo esercita sulla ragazza, lofferta per rimanere con loro, ma lei, le forti parole del folle, si rifiuta di nuovo. Pochi giorni dopo, i due si incontrano di nuovo, folle e involontariamente lo, ancora furioso per la vicenda del circo, lo colpisce con diversi pugni durante una colluttazione che assiste anche unimpietrita Gelsomina. Il Matto, vedere lorologio astronomico di rotta nella lotta, si accascia e muore. Acrobat è costretto a nascondere il corpo gettandolo sotto un ponte, Gelsomina, sconvolto da ciò che ha visto, inizia a manifestare un turbamento indefinibile, inconsolabile: durante la mostra continua a ripetere che involontariamente lo ha ucciso il Pazzo, non lo voglio vicino, e in brevi sprazzi di lucidità, racconta il suo maestro come lei è rimasta in avanti grazie allintercessione del folle. Involontariamente lo, dopo aver preso cura della ragazza per un breve periodo, non può sopportare il fatto che Gelsomina, il costante richiamo del crimine che ha commesso, e decide di abbandonare il suo lungo una strada deserta per continuare a vagabondare per litalia.

Molti anni più tardi, involontariamente lo si è unito a un altro circo. Mentre è in pausa in una città, sente una ragazza canticchiando tra sé la canzone di Gelsomina: scopre che la ragazza era arrivata in quella città, gravemente malato, e, in rari momenti di lucidità, suonava la canzone con la sua tromba, poi la ragazza era morta. Sconvolto dalla notizia, involontariamente lo ubriaco e provoca unaltra rissa con i suoi nuovi colleghi nel circo, che lunità, solo e sconsolato, lascia il pianto disperato sulla riva del mare.

                                     

2.1. Produzione. Sceneggiatura. (Screenplay)

Idea de La strada risale già al periodo de Lo sceicco bianco. Tullio Pinelli, ha detto che durante un viaggio in macchina, vide la strada un paio di vagabondi che stavano tirando un carrello e ha pensato che dei personaggi, quindi si potrebbe fare un film. Al suo ritorno a Roma, ha detto che lidea di Federico Fellini, il quale, a sua volta, ha spiegato la sua idea sul circo. Insieme strutturarono il film e poi ne ha parlato con Ennio Flaiano, tuttavia, sembrava essere il contrario. Fellini ha incontrato molte difficoltà, prima di fare il film è stato rifiutato da tutti i produttori e distributori ai quali ha proposto, come è stato considerato di scarso appeal commerciale. Produttore Lorenzo Pegoraro proposto invece a Fellini e Flaiano di fare una commedia: il risultato è stato I vitelloni, che è stato un grande successo. Lunico ad accettare La strada era Dino De Laurentiis.

                                     

2.2. Produzione. Cast

I produttori, oltre a sollevare dubbi sullargomento, non volevano Giulietta Masina come protagonista. Dino De Laurentiis, tuttavia, dopo aver visionato laudizione, il giudicato idoneo per il ruolo di Gelsomina. Per lo stesso ruolo, come si è pensato a Silvana Mangano, e anche Maria Pia Casilio fatto un provino. De Laurentiis pensa che Anthony Quinn, che sarebbe adatto per il ruolo di involontariamente lo, avendo impegnato in quel momento in Attila, poi ha deciso di iniziare il set di un film dellattore americano, e Fellini, e poi ha chiesto al direttore di coprire il collega male per un paio di giorni e girare alcune scene. Per il Pazzo sono stati considerati Walter Chiari e Alberto Sordi.

                                     

2.3. Produzione. La ripresa. (The recovery)

La sparatoria ha avuto luogo, con diverse interruzioni, tra lottobre del 1953 e maggio del 1954, nei diversi paesi dellitalia Centrale, tra cui Bagnoregio, Fiumicino, Rocca di Mezzo, Ovindoli, Cervia e Castelli Romani Pomezia

                                     

3. Distribuzione. (Distribution)

Il film è stato presentato al 15 ° Mostra internazionale darte cinematografica di Venezia, dove fu accolto male dalla critica di "sinistra", perché accusato di rifiutare il realismo e aperto per il racconto e per lo spiritismo, mentre la critica di "cattolica" ha preso possesso. De Laurentiis ha deciso di rilasciare il film in Francia, ha affittato e quindi un locale per gli Champs-Élysées e stato un grande successo.

                                     

4. Altri media. (Other media)

Nel 1967 è stato tratto dal film il balletto con lo stesso nome, con la coreografia di Mario Pistoni e la musica di Nino Rota.

Nel 1991, una recensione a fumetti, disegnata da Giorgio Cavazzano, uscì su Mickey mouse.

                                     

5. Curiosità. (Curiosity)

  • Il film è stato girato in parte nel famoso Circo Saltanò, con attori e comparse prese da questo circo, tanto che Fellini ha cambiato il nome di Anthony Quinn da Saltanò nel involontariamente lo, mescolando con Zamperla cognome di un altro circo della famiglia.
  • Durante la serata della premiazione a Venezia, la scelta della giuria di ignorare il Senso e dare un premio per La strada e ha scatenato una rissa tra i sostenitori di Luchino Visconti, tra cui Franco Zeffirelli, Fellini.
  • Alexander Korda suggerito di Fellini, che rifiutò con un sorriso, per produrre un sequel intitolato Le avventure di Gelsomina.

Anche gli utenti hanno cercato:

la strada, coreografi polacchi. la strada,

Dizionario

Traduzione