★ Cesare Polacco - attori polacchi ..

                                     

★ Cesare Polacco

Cesare Polacco nato a Venezia il 14 maggio del 1900 da una famiglia ebraica, figlio di Davide, polacco, Rosa, Trevi. Ha fatto il suo debutto a teatro nel 1920 con la compagnia teatrale di Emilio Zago, con la quale si svolge la maggior parte del repertorio goldoni, da casa nova per Il burbero benefico. Successivamente, si è unito lazienda veneta di Gianfranco Giachetti, che spaziano dal repertorio italiano che in dialetto veneto. Nel 1928 si trasferisce a Roma, dove fu prima in compagnia di Alda Borelli, e successivamente in quelli di Tatiana Pavlova e di Virgilio Talli. Nel 1938, con la promulgazione delle leggi razziali da parte del regime fascista, la sua carriera artistica ha subito un drastico rallentamento, costringendo lattore a operare sotto una falsa identità. Alla fine della seconda guerra mondiale, si può continuare a lavorare alla luce del sole, trovando scritture soprattutto alla radio.

Nonostante una lunga gavetta nel teatro e nel cinema rimane ai margini in entrambi i settori, spinto inesorabilmente dal suo fisico, non dalla giovane protagonista, gioca un ruolo del tutto marginale del secondo o terzo piano, senza essere in grado di accedere la notorietà, essendo necessaria, a incarnare quasi sempre esseri spregevoli, viscido, assassini su commissione, traditori, vigliacchi, falsi, tutti, però, con grande senso della misura e il rispetto per il ruolo, così come a considerarla una delle caratteristiche più apprezzate del cinema e del teatro italiano. Dopo una lunga militanza nel teatro di aziende di prima classe, nella seconda metà degli anni sessanta, entra fa parte del prestigioso Piccolo Teatro di Milano, giocando in un certo numero di opere per la regia di Strehler come Coriolano, 1957, Platonov 1959, La visita della vecchia signora nel 1960, e in quattro spettacoli brechtiani di grande successo come lAnima buona di Sezuan 1958, lOpera da tre soldi 1960, Vita di Galileo, 1963, Santa Giovanna dei macelli 1970

Così come sono ruoli secondari, supportato sul palco, come sono quelli disciplinati sul grande schermo, dove lattore è quello di prendere parte ad una serie di film, principalmente in guerra o avventuroso, ma a volte anche comico e brillante. In possesso di una bella voce, egli è anche un doppiaggio, prestandola per attori di buon umore e caratteristiche degli stranieri, come Howard Da Silva, La dalia azzurra, Chill Wills, come Le ragazze di Harvey, Jack Carson sul Palco, Louis Calhern in Noto - una Tragedia ha perso, Richard Boone, ne lUomo senza paura, senza dimenticare Aldo Silvani, voce e attore del suo tempo, nel ruolo di mr Giraffa La strada di Federico Fellini, probabilmente voluto dal famoso regista per garantire il carattere di una credibile cadenza veneta. La popolarità presso il grande pubblico arriva a Cesare polacco nellinterpretazione, con un sacco di umorismo e ironia partecipazione, dellispettore Rock in "mini-giallo" di Caroselli girato tra il 1957 e il 1968, in cui alla fine, in risposta al suo fedele assistente giocato dallattore Giuliano Isidori, ha detto, "stentoreo:" Lei è un fenomeno, ispettore. Non è mai sbagliato! "Il polacco è stato rimosso con studiata lentezza il cappello da vedere il suo cranio calvo e pronuncia una frase rimasta famosa nella storia della pubblicità televisiva: "Non è esatto! Anchio ho fatto un errore, non ho mai usato la cera Linetti ".

La televisione appare anche come attore, sempre in ruoli in fiction come La figlia del capitano di Leonardo Cortese 1965, I promessi sposi 1967 Sandro Bolchi nel breve ma memorabile parte del Conte zio, la mia prigione 1968, e I fratelli Karamazov 1969, il tutto diretto da Sandro Bolchi, oltre allepisodio xiii coltello diretto da Camillo Mastrocinque per la serie Le avventure di Laura Storm 1966.

Sposato con la star di hollywood, come Eugenia Zorn dalla quale ha avuto tre figlie, Elena, Arduina e Marina, che era rimasta vedova, nel 1940, la sposa in seconde nozze nel 1947, Clelia Bernacchi, lei è anche unattrice, ma meglio conosciuta nel doppiaggio per aver prestato la sua voce ad attrici straniere, da Lauren Bacall primo film Il grande sonno e Chimere, per altri interpreti del secondo piano come Gail Patrick in Stage o Virginia Grey La banda dei tre stati.

Muore a causa di complicazioni di una polmonite, la mattina del 2 marzo 1986, in una clinica a Roma, alletà di 85 anni, dove era ricoverato da tempo a causa di una caduta, ed è sepolto nel cimitero ebraico della capitale.

                                     

1.1. Filmografia. Cinema

  • Il bazar delle idee, per la regia di Marcello Albani 1941.
  • Rosmunda e Alboino), diretto da Carlo Campogalliani 1961.
  • Io amo te sola, diretto da Mario Mattoli, 1935.
  • Manon Lescaut, diretto da Carmine Gallone 1940.
  • O sole mio, regia di Giacomo Gentilomo 1945.
  • Fermo con le mani, con la regia di Gero Zambuto 1937.
  • Lassedio dellAlcazar, diretto da Augusto genina 1940.
  • Il fu Mattia Pascal, diretto da Pierre Chenal 1937.
  • Addio Kira!, diretto da Goffredo Alessandrini 1942.
  • Rigoletto e la sua tragedia, diretto da Flavio Calzavara 1954.
  • Il mercante di schiavi, diretto da Duilio Coletti 1942.
  • Lo squadrone bianco, diretto da Augusto genina 1936.
  • Lultima fiamma, diretto da Benito Perojo 1939.
  • Marco Visconti, regia di Mario Bonnard 1941.
  • Kean, diretto da Guido Brignone 1940.
  • Clandestino a Trieste per la regia di Guido Salvini 1951.
  • Il prigioniero di Santa Cruz, diretto da Carlo Ludovico Bragaglia, 1941, come.
  • Fifa e arena, regia di Mario Mattoli 1948.
  • Al diavolo la celebrità, diretto da Mario Monicelli e Steno 1949.
  • Furia, diretto da Goffredo Alessandrini nel 1947.
  • Di ritorno, cari ideale, diretto da Guido Brignone 1939.
  • La forza bruta, diretto da Carlo Ludovico Bragaglia, 1941, come.
  • Il fornaretto di Venezia, diretto da Duilio Coletti 1939.
  • Totò cerca casa), diretto da Mario Monicelli e Steno 1949.
  • Il signore della taverna, diretto da Amleto Palermi 1940.
  • La prigioniera di Amalfi, per la regia di Giorgio Cristallini 1952.
  • Laquila nera, regia di Riccardo Freda 1946.
  • Il ponte dei sospiri, per la regia di Mario Bonnard 1940.
  • Tipi da spiaggia, diretto da Mario Mattoli, 1959.
  • Stasera alle undici, diretto da Oreste Biancoli 1937.
  • Lebreo errante, diretto da Goffredo Alessandrini 1948.
  • La campana di San Giusto, con la regia di Mario Amendola e Ruggero Maccari 1954.
  • Totò sceicco), diretto da Mario Mattoli, 1950.
  • Teresa Confalonieri, diretto da Guido Brignone 1934.
  • Le melodie eterne, diretto da Carmine Gallone 1940.
  • Freccia doro, per la regia di Piero Ballerini e Corrado DErrico 1935.
  • Ballo al castello, regia di Max Neufeld, 1939.
  • Fedora, regia di Camillo Mastrocinque 1942.
  • Boccaccio, regia di Marcello Albani nel 1940.
  • Ladultera, diretto da Duilio Coletti 1946.
  • Il sepolto vivo, diretto da Guido Brignone 1949.
  • Mille lire al mese, regia di Max Neufeld, 1939.
  • Il grido della terra, diretto da Duilio Coletti del 1948.
  • Viviamo, diretto da Goffredo Alessandrini 1942.
  • Animali pazzi, regia di Carlo Ludovico Bragaglia 1939.
  • I due della legione), diretto da Lucio Fulci nel 1962.
  • Il trovatore di verdi, diretto da Carmine Gallone 1949.
  • Limpiegato, diretto da Gianni Puccini 1960.
                                     

1.2. Filmografia. Televisione. (Television)

  • I fratelli Karamazov, diretto da Sandro Bolchi 1969.
  • Il Leone di San Marco, il direttore di Alda Grimaldi - sceneggiato TV 1969.
  • Anna Karenina, diretto da Sandro Bolchi 1974.
  • La figlia del capitano, diretto da Leonardo Cortese 1965.
  • Le avventure di Laura Storm, Il tredicesimo episodio coltello, regia di Camillo Mastrocinque 1966.
  • Biblioteca di Studio Uno, con la regia di Antonello falqui 1964.
  • La mia prigione, diretto da Sandro Bolchi 1968.
  • I promessi sposi regia di Sandro Bolchi 1967.
                                     

2. La prosa di radio. (The prose of the radio)

  • Il re degli uomini di venerdì di Michael OMolloy, diretto da Sandro Bolchi, trasmessa il 16 agosto 1956.
  • Romeo e Giulietta, di William Shakespeare, con la regia di Guido Salvini 1951.
  • Pronto chi spara? di Carletto Manzoni, regia di Nino Meloni, in onda nel 1960.
  • Daniele fra i leoni di Guido Cantini, diretto da Anton Giulio Majano, trasmessa il 28 aprile 1958.
  • Il furfantello a ovest, John Millington Synge, diretto da Anton Giulio Majano, trasmessa il 27 novembre 1957.
  • Il destino di essere chiamato Zadig di Antonio Passaro, diretto da Anton Giulio Majano, trasmessa il 18 giugno 1956.
                                     

3.1. Doppiaggio. Cinema

  • Robert J. Wilke nella freccia intrisa di sangue.
  • Neville Brand Stalag 17 - lInferno dei vivi.
  • Fortunato Arena.E poi chiamarono il Magnifico.
  • Max Baer nel gigante dargilla.
  • Arthur Aylesworth nella conquista del West.
  • William Haade in via dei giganti, lIsola di corallo.
  • Victor Kilian nel Vento selvaggio.
  • Lewis Martin Lasso nella manica.
  • Everett Vetri, in forma di viola.
  • Tom Fadden nel Gioco dazzardo.
  • George Tobias nella città del peccato.
  • Dooley Wilson a Casablanca.
  • Nicola Maldacea Qui è la felicità.
  • E. Alyn Warren in Sono innocente.
  • Guinn Williams nei pascoli dellodio.
  • Arthur Hunnicutt in linea francese.
  • Robert Barrat in carica dei seicento.
  • Howland e Chamberlain Forza bruta.
  • Finlay Currie Il giro del mondo in 80 giorni.
  • Julius Harris nellAlbero colpisce ancora.
  • Aldo Silvani in Giù con la miseria!, Due lacrime, La strada.
  • Harry Wilson in a qualcuno piace caldo.
  • Grant Mitchell in Mr. Smith va a Washington.
  • Hank Mann in Un giorno a New York.
  • Lorne Greene in coppa, dargento.
  • Douglas Spencer, Il tempo si è fermato, Un posto al sole, Il mago Houdini.
  • Raymond Greenleaf nellUltima minaccia.
  • Anthony Quinn nel mondo tra le mie braccia, Contro tutte le bandiere, Seminole, Cavalca vaquero!, Ad est di Sumatra, la tua pelle brucia.
  • Kurt Katch La bandiera sventola ancora.
  • Cesare Chiantoni in Persone felici.
  • Buster Keaton in Viale del tramonto, luci della ribalta.
  • Il narratore, Il ladro di Bagdad.
  • Jack Pennick nel disegno di legge sono grandi.
  • Alexis Chesnakov in "Il terzo uomo".
  • Aristide Garbini, in La fornarina.
  • Robert J. Wilke Come foglie al vento.
  • John Dierkes Il cavaliere della valle solitaria.
  • Wryley di Betulla, è la felicità.
  • Giulio Battiferri in Dagli Appennini alle Ande.
  • Michael Pate a Il segreto degli Incas.
  • Lon Chaney Jr in giubbe rosse.
  • Anthony Ross in un Romantico avventuriero.
  • Reginald Owen in signora. Miniver, Mele dottone e manici di scopa.
  • Ray Teal in Il grande Gatsby.
  • John Doucette in natura.
  • José Jaspe in senza Dio.
  • Bert Freed nella Pietà per i giusti.
  • George Givot in aprile a Parigi.
  • Morris Ankrum in gli amanti della città sepolta.
  • Lew Payton nella Figlia del vento.
  • Walter Lungo i Muri.
  • Tom Kennedy Al compagno B.
  • Cazzo Wessel in Angelo nero.
  • Carlo Micheluzzi La moglie è uguale per tutti.
  • Henry Hull a fonte meravigliosa.
  • Harry Woods nel Romanzo nel West.
  • Edgar Kennedy a San Francisco.
  • Reginald Sheffield, Duello sulla Sierra Madre.
  • Will Wright nella città di piacere.
  • Mario Siletti in città è salva.
  • Capo Yowlachie, Il red river.
  • Antonio Warde in La finestra sul cortile.
  • Carlo di Dingle, nello stato dellunione.
  • Richard Cramer Cera una volta un piccolo naviglio.
  • Thomas "Fattoria" Cerisola in spiaggia.
  • Ward Bond in "via col vento" Sfida infernale, La croce di fuoco, Un uomo tranquillo, Johnny Guitar, i ricercatori, Lo squalo, il potente, la Ballata selvaggia, I conquistatori, rosso, Neve, Lavamposto di uomini hanno perso La gioia della vita, La nave matta di Mister Roberts.
  • Jacques Mancier comandante della legione.
  • Murvyn Vye nella magnifica preda.
  • Mike Mazurki nel invincibile, per le strade della città.
  • Jay Adler in Rapina a mano armata.
  • Clinton Rosemond nel carnevale della vita.
  • Houseley Stevenson in fuga.
  • Vernon Dobtcheff nel messia.
  • Alan Reed in Viva Zapata.
  • J. Carrol Naish Follemente innamorato.
  • Peppino De Martino, Don Camillo.
  • Il narratore, Un uomo tranquillo.
  • Russ Brown in Anatomia di un omicidio.
  • William Conrad nel gangster.
  • Adrian Morris in Un povero milionario.
  • Louis Calhern in Noto - una Tragedia ha perso.
  • Lionel Stander in Cera una volta il West.
  • Allan Jeayes in Il ladro di Bagdad.
  • Il Ponte Sul fiume dargento.
  • Boris Karloff in Scarface - lo sfregiato, La moglie di Frankenstein, Lusurpatore.
  • Eduard Franz La lancia che uccide.
  • Howard Da Silva, I forzati del mare, La dalia azzurra.
  • Chill Wills in Le ragazze di Harvey, Il cucciolo, il Rio Bravo, Il ribelle del sud, Larma di gloria, Terra selvaggia.


                                     

3.2. Doppiaggio. Film di animazione. (Animation movies)

  • Gongolo in biancaneve e i sette nani il doppiaggio originale del 1938.
  • Torta di luna Le 13 fatiche di Ercolino.
  • Herald in Alice nel paese delle Meraviglie.
  • Denteduro in Le avventure di Peter Pan doppiaggio originale.
  • Corvo 4-in-Dumbo - lElefante volante.
  • Postiglione Pinocchio.

Anche gli utenti hanno cercato:

cesare polacco, attori polacchi. cesare polacco,

Dizionario

Traduzione