ⓘ L'enciclopedia libera. Lo sapevi che? pagina 322

Ole Worm

Ole Worm, conosciuto anche come Olaus Wormius, forma latinizzata del nome, è stato un medico, biologo e filologo danese, noto soprattutto come collezionista di materiali antichi: è considerato il" padre” degli studi di archeologia in Scandinavia. ...

Xu Guangqi

Xu Guangqi è stato un funzionario, matematico, agronomo e traduttore cinese. Mandarino imperiale vissuto al tempo della Dinastia Ming, Xu Guangqi fu una delle principali controparti cinesi di Matteo Ricci e degli altri padri della missione gesuit ...

Thomas Young

Thomas Young è stato uno scienziato britannico, famoso per le ricerche riguardanti la luce e la meccanica dei solidi, e per gli apporti alla fisiologia e allegittologia.

Johann Zahn

Johann Zahn nel 1685 una camera oscura in cui al suo interno cera uno specchio a 45° che permetteva di raddrizzare limmagine proveniente dallobiettivo e la proiettava dritta sul vetro smerigliato, sul quale i pittori meno abili potevano appoggiar ...

Martin Zeiler

Il padre di Zeiler era un esiliato dellAlta Stiria, costretto ad emigrare a causa della sua confessione protestante. Zeiler fu istruito a Ulma, trasferendosi a Wittenberg nel 1608 per studiare giurisprudenza e storia. Svolse diversi lavori come i ...

Johann Kaspar Zeuss

Fece i suoi studi al ginnasio di Bamberga, poi alluniversità di Monaco. Appartenente a una famiglia cattolica, i suoi genitori speravano diventasse sacerdote, ma il giovane scelse la carriera universitaria, avendo inclinazioni soprattutto verso l ...

Zhang Heng

Per gran parte della sua vita, Zhang Heng fu lastronomo reale durante la dinastia Han e tracciò una delle prime mappe stellari, rivaleggiando con quella creata da Ipparco nel 129 a.C., di cui non aveva conoscenza: in essa specificò la posizione e ...

Zhuge Liang

Zhuge Liang, nome di cortesia Congming, è stato un militare e stratega cinese. Era il Primo Ministro di Shu durante il periodo dei Tre Regni in Cina. È spesso ricordato come il più grande e dotato stratega della sua era. Spesso dipinto con una tu ...

Filosofia del diritto

La filosofia del diritto, disciplina che interessa sia la filosofia che il diritto, si occupa, a seconda dei diversi autori che ne trattano, di ricerche composite, le quali condividono solo un carattere negativo, ossia quello di affrontare questi ...

De iure belli ac pacis

De iure belli ac pacis è unopera di Ugo Grozio, giurista, filosofo e scrittore olandese, composta nel 1625. Ha come scopo principale combattere la forza cercando la stabilità e la certezza nel diritto, presentando la teoria della guerra giusta e ...

Decisionismo

Il termine decisionismo, nella sua accezione originaria, indica la dottrina che fa capo al filosofo del diritto Carl Schmitt secondo cui allorigine del diritto stesso cè una decisione incondizionata. Il concetto in sé deriva dalla filosofia di Th ...

Defettibilità

La defettibilità indica la disapplicazione delle norme giuridiche a seguito del verificarsi di eccezioni implicite. La norma a condizione semplice Se C, allora S" diventa quindi Se C, allora S, a meno che Q, B ecc." Per rendere inapplicabili le n ...

Diritto libero

Il movimento per il diritto libero fu una corrente di pensiero giuridico-culturale sviluppatasi soprattutto in Germania, tra la fine dellOttocento e gli inizi del Novecento.

Diritto positivo

Il diritto positivo è il diritto vigente in un determinato ambito politico-territoriale in un determinato spazio di tempo, posto dallautorità di uno Stato sovrano mediante norme giuridiche.

Dispotismo illuminato

Il dispotismo o assolutismo illuminato è il governo assolutista di un monarca o despota illuminato, in riferimento agli ideali dellIlluminismo, periodo storico e culturale dellOccidente del XVIII e inizio del XIX secolo.

Divisionismo (diritto)

Nel diritto col termine divisionismo si suole indicare laccettazione e lassunzione di due tesi: non-cognitivismo etico. Non è possibile la conoscenza dei valori e delle norme, intese come entità esistenti allesterno del soggetto osservatore. Esso ...

Epicheia

Con il termine epicheia si intende un concetto filosofico e giuridico teorizzato da Aristotele e ripreso dalla teoria generale del diritto, in particolare nel diritto canonico. Secondo lepicheia, si giustifica linapplicabilità della legge al caso ...

Equal justice under law

"Equal justice under law" è una frase incisa sulla facciata del palazzo della Corte suprema degli Stati Uniti a Washington. Esso rappresenta anche un principio ideale della società statunitense, che ne ha profondamente influenzato il sistema giur ...

Ermeneutica giuridica

L ermeneutica giuridica, o anche interpretativismo giuridico, è una scuola di pensiero di filosofia del diritto che si è manifestata in modo influente, soprattutto in Europa e negli USA, nel XX secolo. In senso originario per ermeneutica giuridic ...

Etica della reciprocità

L etica della reciprocità o regola doro è un valore morale fondamentale che si riferisce allequilibrio in un sistema interattivo tale che ciascuna parte ha diritti e doveri; la norma secondaria della complementarità afferma che i diritti di ciasc ...

Etica militare in Italia

L etica militare in Italia indica un corpus di principi di etica militare, linsieme dei principi filosofici che caratterizzano limpronta morale delle forze armate italiane e dei corpi armati nazionali ad ordinamento militare. La condotta degli ap ...

Fallacia naturalistica

Nella filosofia del diritto e nelletica, lespressione fallacia naturalistica indica il vizio di ragionamento, commesso dai teorici naturalisti e biasimato dai divisionisti, di derivare prescrizioni da descrizioni. Lespressione si trova per la pri ...

Frammentarietà

La frammentarietà è il concetto che esprime come lapplicazione del diritto penale avvenga in modo puntiforme, a seguito di una scelta del legislatore che decide quali fatti specifici debbano essere classificati come reati e quindi puniti, lascian ...

Giusformalismo

Per giusformalismo sintende la corrente di pensiero filosofico-giuridica idealistica che studia la forma piuttosto che il contenuto del diritto. Lespressione giusformalismo è controversa perché la tendenza formalistica, essendo propria del pensie ...

Giustizia politica

La giustizia politica è - secondo la filosofia politica - il perseguimento di fini politici con mezzi giudiziari. Nello Stato di diritto, residuano suoi limitati margini di operatività nella materia delle immunità politiche.

Grundnorm

Grundnorm è il fondamento di ogni altra norma nella dottrina pura del diritto con la struttura a gradi, secondo il pensiero del giurista Hans Kelsen; la Grundnorm sarebbe quindi valida in quanto presupposto valido. Il concetto è stato confutato d ...

Illecito

Illecito nel diritto, indica un comportamento umano contrario allordinamento giuridico, in quanto costituisce violazione di un dovere o di un obbligo posto da una norma giuridica, al quale unaltra norma ricollega una sanzione. Il comportamento ch ...

Istituzionalismo

L istituzionalismo è una dottrina giuridica che nel concetto di istituzione trova la chiave di spiegazione della vita associata, identificando il diritto con listituzione che crea le norme: ubi societas ibi ius. Tra i principali esponenti: Mauric ...

Legge morale naturale

La legge morale naturale è un concetto riconducibile alla corrente giusnaturalista, secondo cui nella natura sono iscritte delle leggi morali universali.

Lineamenti di filosofia del diritto

I Lineamenti di filosofia del diritto, pubblicati a Berlino nel 1820 rappresentano la sintesi complessiva del pensiero etico-politico di Hegel. Con questultima opera pubblicata con il sottotitolo Diritto naturale e scienza dello Stato in compendi ...

Monarcomachi

I monarcomachi furono quegli scrittori politici che tra la seconda metà del XVI e i primi decenni del XVII secolo si opposero alla trasformazione dellimpianto monarchico in senso assolutistico e sostennero il diritto del popolo alla ribellione co ...

Nesso di causalità

Il nesso di causalità, in diritto, indica la relazione che lega in senso naturalistico un atto e levento che vi discende, secondo la diversa prospettiva dinamica dalla quale si osserva un dato fenomeno. La causalità nella filosofia del diritto è ...

Norma giuridica

Una norma giuridica, in diritto, indica un insieme di regole che concorrono a disciplinare la vita organizzata. Dal punto di vista linguistico essa si costituisce di un precetto e di un testo, da non confondere luno con laltro, avente la capacità ...

Ordinamento giuridico

Un ordinamento giuridico, in diritto, indica linsieme degli elementi normativi, espressi in maniera sistematica, che regolano la vita di una comunità allinterno di un sistema giuridico. Secondo il brocardo ubi ius ibi societas "dove cè il diritto ...

Pena

Una pena, in diritto, indica una sanzione predisposta per la violazione di un precetto penale comminata secondo il diritto penale. È erogata dallautorità giudiziaria, con le forme le garanzie previste dalla legge.

Pluralismo giuridico

Il pluralismo giuridico è una teoria che si oppone allo statualismo giuridico e che si afferma nel romanticismo francese. Sostiene che il potere giuridico non risiede solo nello Stato, perché esso è solo una fonte del diritto.

Positivismo giuridico

Col termine positivismo giuridico o giuspositivismo si intende quella dottrina di filosofia del diritto, la quale considera come unico possibile diritto il diritto positivo, ossia quello posto dal legislatore umano.

Potere

Per potere, in termini giuridici, si intende la capacità, la facoltà ovvero lautorità di agire, esercitata per fini personali o collettivi; più in generale il termine viene usato per indicare la capacità vera o presunta di influenzare i comportam ...

Principio di sussidiarietà

Il principio di sussidiarietà, in diritto, è il principio secondo il quale, se un ente inferiore è capace di svolgere bene un compito, lente superiore non deve intervenire, ma può eventualmente sostenerne lazione. Esso si è progressivamente affer ...

Realismo giuridico

Il Realismo giuridico è una teoria che fonda la validità del diritto sulla sua effettività ed efficacia. Una norma giuridica, scritta o consuetudinaria, esiste non solo se posta in conformità con le regole e principi dellordinamento, ma anche e s ...

Scuola storica del diritto

Per Scuola storica va intesa la scuola giuridica, profondamente influenzata dal romanticismo, fondata da Friedrich Carl von Savigny. Essa criticò sia il giusnaturalismo che il positivismo. La critica al giusnaturalismo riguardava la sua astrattez ...

Separazione dei poteri

La separazione dei poteri, nel diritto, è uno dei principi giuridici fondamentali dello Stato di diritto e della democrazia liberale. Consiste nellindividuazione di tre funzioni pubbliche principali nellambito della sovranità dello Stato – legisl ...

Stato di diritto

Lo Stato di diritto è quella forma di Stato che assicura la salvaguardia e il rispetto dei diritti e delle libertà delluomo, insieme con la garanzia dello stato sociale.

Stato di polizia

Uno Stato di polizia rappresenta una evoluzione del tipico Stato assoluto e monarchico in quanto basato sullo ius politiae, un diritto mirato, sullonda di alcuni principi giusnaturalistici, alla soddisfazione degli interessi dei sudditi e alla pr ...

Statualità del diritto

La statualità del diritto è un concetto di filosofia del diritto elaborato dal giurista tedesco Rudolf von Jhering, secondo cui una norma acquisisce un effetto giuridico in quanto elaborata da uno Stato.

Studi critici del diritto

Gli studi critici del diritto, sono un movimento, nonché una scuola di pensiero giuridico, nato negli anni settanta negli Stati Uniti dAmerica. Latto che diede vita al movimento fu la conferenza allUniversità del Wisconsin-Madison del 1977. Il mo ...

Sussunzione (filosofia)

La sussunzione in filosofia è un termine della logica formale che designa la riconduzione di un concetto nellambito di un concetto più generale, nella cui estensione esso è compreso. Tali procedimenti sono detti anche giudizi o sillogismi sussunt ...

Tassatività

Il principio di tassatività della norma impone al legislatore lobbligo di scrivere le fattispecie sanzionate penalmente in modo sufficientemente preciso.

Teoria del riconoscimento

La teoria del riconoscimento, in filosofia politica e in filosofia del diritto, è una teoria sviluppata da Axel Honneth, appartenente alla denominata Scuola di Francoforte. Il riconoscimento, e la lotta per esso, furono inizialmente categorie tra ...

Teoria della giustizia

In filosofia politica e in filosofia del diritto, la teoria della giustizia è finalizzata a fissare i criteri per definire in che consista essa e come si raggiunga leguaglianza tra gli esseri umani.

Dizionario

Traduzione